Costanza Savini si è laureata in Giurisprudenza all'Università di Bologna, si è formata poi in counseling a indirizzo psico-corporeo e come insegnante di pratica bioenergetica all'Istituto di Psicologia Somatorelazionale (IPSO) di Milano. Sta completando la sua formazione in Scienze e Tecniche Psicologiche. Come counselor integra l'approccio umanistico con l'impianto teorico della bioenergetica di Alexander Lowen.  Suoi insegnanti in ambito psico-corporeo sono stati Jerome Liss e Maurizio Stuppiggia (Biosistemica), Paola Ortolani (Organismica), Luciano Marchino (Bioenergetica).        

 

Con Ugo Mursia Editore ha pubblicato i romanzi noir "Il Lago in Soffitta", "Morte nei Boschi" e la raccolta di racconti "Destini", per Il Ciliegio Editore diversi titoli nella Collana Spiritualità e Benessere. Vari anche i racconti di narrativa per ragazzi pubblicati nel tempo con diverse case editrici. Tiene regolarmente laboratori di scrittura creativa nelle scuole medie e superiori. Con l'artista Octavia Monaco ha collaborato dal 2012 al 2014 al progetto "Tessiture", un intreccio poetico di parole ed immagini. Nel 2013 ha collaborato con la Comunità Papa Giovanni XXIII alla scrittura del racconto teatrale sulla vita di Don Oreste Benzi "Con le Scarpe sempre ai piedi" che è stato rappresentato a Rio de Janeiro per la Giornata Mondiale della Gioventù. 

In ambito letterario significativi sono stati gli incontri con Giorgio Celli, Antonio Faeti, ed Enzo Rossi Roiss. 

 

“Forse, questi occhi, il cuore del fantastico l’hanno guardato davvero” Antonio Faeti